Google Maps “Luoghi accessibili” per disabili

Sono circa 130 milioni le persone affette da disabilità motoria. Google Maps pensa a loro e introduce la funzione “Luoghi accessibili”

Per chi ha una disabilità motoria, è molto complicato fare i conti con la “giungla” urbana, tra parcheggi in luoghi che non lo consentono e assenza di un terreno favorevole allo scorrimento. Anche per quel che riguarda pedane che possano facilitare la discesa e la salita delle carrozzine, non sempre ci troviamo di fronte a soluzioni vantaggiose: spesso l’urbanistica non ne è dotata e questo può creare un forte disagio.

A oggi sono circa 130 milioni nel mondo le persone con disabilità motoria a cui sarà capitato di ritrovarsi in un posto senza la possibilità di potervi accedere, perché magari non rispetta le norme di accessibilità.

“Luoghi accessibili” di Google Maps

È a questa necessità che risponde Google Maps, con la nuova impostazione “Luoghi accessibili” che permette di verificare l’accessibilità dei luoghi in anticipo per non arrivare impreparati. Questa funzione consentirà a chi lo desidera di avere accesso in anticipo alle informazioni sull’accessibilità e sull’eventuale presenza di barriere architettoniche fino a 40 milioni di luoghi al mondo. Ovviamente l’Italia fa parte di questi luoghi.

Google Maps

Non solo carrozzine: “Luoghi accessibili” è utile anche per chi vuole accedere ai luoghi e alle attività con una valigia o un passeggino. Inoltre, grazie alle informazioni fornite dai proprietari delle attività commerciali, la funzione “Luoghi accessibili” può essere utile se si vogliono evitare le scale che possono intralciare la fruizione al luogo stesso.

Come funziona “Luoghi accessibili”

Basterà entrare su Google Maps e attivare la funzione “Luoghi accessibili”. Successivamente sul profilo del luogo cercato verrà visualizzata l’icona di una sedia a rotelle solo se quell’attività risulta accessibile e le barriere architettoniche sono assenti. Se il luogo in cui si vuole accedere avrà un’icona barrata, vuol dire che sarà difficilmente accessibile per chi è in sedia a rotelle.

Un altro segnale di inclusività da parte di Google Maps, che mira a facilitare in maniera del tutto semplice e gratuita la viabilità delle persone. (today.it)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright 2022 di Giovanni Cupidi | Creato da Igor Damilano