Disabilità, le invenzioni che cambiano la vita premiate dal Time 2023

Le invenzioni: dallo spazzolino da denti al game controler

Come ogni anno Time seleziona le 200 migliori invenzioni del 2023, una testimonianza positiva di quanto si facciano progressi in tanti campi con la tecnologia e la scienza applicata. Sono invenzioni già in commercio, non prototipi, e sono destinate a cambiare in meglio la vita. Specialmente quelle nel settore inclusione dedicate alle persone che hanno una qualche disabilità motoria, permanente o temporanea che sia. Ecco i riconoscimenti.

Invenzioni per persone con disabilità

Il bastone intelligente –  Ogni anno, circa 50 miliardi di dollari vengono spesi per le spese mediche legate alle cadute degli anziani. CAN Go è un bastone intelligente basato sull’intelligenza artificiale con rilevamento delle cadute, rilevamento delle attività, posizione GPS, torcia e funzioni di chiamata di emergenza. “Molti anziani non adottano le nuove tecnologie”, afferma Ahmad Alghazi, fondatore e CEO di CAN, “ed è per questo che abbiamo deciso di incorporarle nei dispositivi di cui già necessitano o utilizzano”. Il dispositivo, che si aggiorna via etere, apprende l’attività quotidiana dei suoi utenti e può condividere tali dati con familiari e professionisti medici.

Camminare con facilità – Jeremiah Robison, fondatore e CEO di Cionic, per aiutare la figlia Sofia  affetta da paralisi cerebrale ha deciso di realizzare un indumento per alimentare “un’andatura più regolare”. Il Neural Sleeve di Cionic, la cui spedizione è iniziata a gennaio dopo l’approvazione della FDA lo scorso anno, analizza i dati in tempo reale provenienti dai sensori nel tessuto, quindi invia segnali elettrici per suscitare contrazioni muscolari mirate nelle gambe.

Auricolari per quadriplegici – Quando Keith, l’amico di David Segal, si ruppe il collo e l’osso pelvico a 18 anni e divenne tetraplegico, la sua vita cambiò in modo incommensurabile. L’esperienza di Keith ha portato Segal a inventare gli auricolari Naqi, che definisce “un sistema di comando e controllo sicuro, non invasivo, universale, invisibile e silenzioso”. I segnali elettrici emessi stringendo la mascella o sollevando un sopracciglio si trasformano in comandi; chi lo indossa sente una voce che aiuta a navigare nell’interfaccia utente invisibile. Il dispositivo ancora in fase di sviluppo potrebbe essere utilizzato per controllare sedie a rotelle o articoli per la casa intelligente. 

Videogiochi per tutti – Più di un terzo della popolazione mondiale gioca ai videogiochi, ma la partecipazione rimane una sfida per il 16% della popolazione che vive con una disabilità significativa. Ecco l’Access Controller di PlayStation, un kit personalizzabile che comprende un joystick insieme a 22 componenti intercambiabili che possono essere configurati in vari layout e combinati con altri accessori per soddisfare le diverse esigenze fisiche. Il vicepresidente senior per l’esperienza della piattaforma di Sony Interactive Entertainment, Hideaki Nishino, afferma che la creazione del dispositivo compatibile con PlayStation 5 ha richiesto cinque anni di ricerca e sviluppo insieme a esperti di accessibilità.

Andare al concerto anche se sordi – La tuta tattile Music: Not Impossible – uno zaino indossabile che pesa un paio di chili, con attacchi per polso e caviglia – traduce l’audio dai mixer di una sala da concerto e posiziona i microfoni in vibrazioni che consentono alle persone sorde di sentire la musica sulla propria pelle. Dagli eventi al Lincoln Center a South x Southwest, Music: Not Impossible ha prestato i suoi abiti non ancora disponibili in commercio ai visitatori non udenti e con problemi di udito. “Per i sordi non è solo una questione di musica; è l’aspetto sociale”, afferma Daniel Belquer, cofondatore dell’azienda e “direttore vibrazionale”. “Essere coinvolti in qualcosa di più grande di loro, scomparire tra la folla – [ascoltare le persone] darlo per scontato.”

Spazzolini da denti per disabili motori – In oltre 20 anni di lavoro nel settore dell’igiene orale, Steffen Mueller ha notato un gruppo costantemente svantaggiato: le persone con disabilità, quasi l’88% delle quali soffre di carie. Alcuni spazzolini vibranti per persone con difficoltà motorie non consentono loro di pulire spazi difficili da raggiungere, afferma Mueller, amministratore delegato dell’azienda svizzera di igiene orale Curaprox: “Non c’è movimento in bocca”.

Il nuovissimo spazzolino robotico Samba dell’azienda corregge questo problema. A forma di U e dotato di 12.900 setole morbide, si muove attorno al bordo gengivale e oscilla sia alle alte che alle basse frequenze per coprire ogni dente e solco, senza che sia necessario alcun movimento da parte dell’utente. (al momento solo disponibile negli Stati Uniti).

Make up per tutti – La perdita di destrezza causata da condizioni come ictus o artrite può rendere difficile l’applicazione del rossetto. Hapta di Lancôme è un porta rossetto che utilizza una tecnologia stabilizzante e si adatta alle esigenze degli utenti di applicare il rossetto in modo uniforme, con un semplice tocco.

Guive Balooch, amministratore delegato globale di bellezza aumentata e innovazione aperta presso L’Oréal, afferma che l’azienda spera di portare la tecnologia oltre il rossetto. “A nessuna comunità dovrebbe essere negata la possibilità di utilizzare prodotti di bellezza”, afferma.

Mattoncini per ciechi – Una volta disponibili solo attraverso le scuole e altre istituzioni educative, i mattoncini Lego Braille, che insegnano ai bambini non vedenti le necessarie abilità tattili, stanno finalmente arrivando nelle case dei consumatori. Il set (attualmente disponibile in inglese e francese, con altre lingue in arrivo) prende il classico mattoncino da costruzione 2×4 e ne modifica le manopole per corrispondere all’alfabeto, ai numeri e ai simboli braille. 

I pezzi sono compatibili con tutti i prodotti Lego. “Li abbiamo sviluppati per tutti, in modo che anche i bambini vedenti e i membri della famiglia possano mostrare il loro interesse nell’apprendimento del braille”, afferma Rasmus Logstrup Jensen, responsabile creativo di Lego per le partnership e l’innovazione.

Deambulatori sicuri – Ogni anno, decine di migliaia di persone  si recano al pronto soccorso dopo essere cadute utilizzando deambulatori e bastoni. Lo Zeen è stato progettato per essere un camminatore più sicuro, utilizzando una tecnologia a molla a gas che l’inventore Garrett Brown sviluppò durante la creazione dello stabilizzatore per cinepresa Steadicam negli anni ’70.

Consente agli utenti di spostare agevolmente la sedia su e giù, in modo che possano passare più facilmente dalla modalità camminata, in piedi e seduta. “C’era qualcosa che mancava tra deambulatori e sedie a rotelle”, afferma Brown, co-fondatore e CEO del produttore di Zeen Exocinetica. Crede che lo Zeen riempia quel vuoto. (ansa.it)

Una-tantum
Mensile
Annuale

Fai una donazione una tantum

Fai una donazione mensilmente

Fai una donazione annualmente

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

In alternativa inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente

Redazione

Writer & Blogger

Sponsor