Bonus smartphone grazie alla legge 104: come ottenerlo

La legge 104 riconosce un bonus cellulare per le persone disabili: lo stato di salute va dimostrato durante l’acquisto e in sede di dichiarazione dei redditi

Chi sia portatore di particolari forme di disabilità ha diritto a un forte sconto sugli smartphone e su una serie di device elettronici come tablet, pc, modem e di ogni altro sussidio tecnologico che possa favorire la comunicazione della persona con capacità ridotte.

Bonus smartphone per disabili

La disciplina è dettata dalla legge 104 del 1992 relativa all’assistenza, ai diritti e all’integrazione dei portatori di handicap. Lo sconto è duplice:

  • l’Iva viene ridotta dal 22% al 4%;
  • è poi possibile detrarre il 19% della somma spesa grazie alla deduzione Irpef.
  • Lo sconto sul prezzo di listino, in definitiva, si aggira attorno al 30%.

Facciamo qualche esempio:

  • un iPhone 15 pro nella configurazione da 1.239 euro verrebbe a costare attorno agli 850 euro;
  • un iPhone 14 plus da 979 euro verrebbe a costare sui 680 euro;
  • un iPhone 13 da 759 euro costerebbe sui 530 euro;
Bonus Smartphone
Photo by Tracy Le Blanc on Pexels.com
Bonus cellulare: i requisiti

Per accedere al beneficio del bonus smartphone previsto dalla normativa la persona interessata deve essere sotto la tutela della legge 104 e presentare handicap a livello motorio, visivo, uditivo o del linguaggio. L’acquisto può essere effettuato anche da un soggetto diverso dal disabile, purché venga fatto in nome e per conto della persona interessata. A questo fine va presentata la documentazione attestante lo stato di disabilità.

Ma l’attestazione dello stato di disabilità è condizione necessaria, ma non sufficiente: occorre infatti dimostrare che l’acquisto del device facilita attività altrimenti impossibili. Lo strumento, insomma, deve essere utilizzato dal disabile per una di queste eventualità:

  • comunicare in qualsiasi maniera (tramite voce, tramite testo scritto o elaborazioni grafiche o lettore vocale);
  • gestire l’ambiente domestico (servizi per la domotica come accensione e spegnimento delle luci, gestione del riscaldamento o dell’aria condizionata, gestione delle tapparelle elettriche, ecc…);
  • accedere a informazione e cultura;
  • assistenza alle attività di riabilitazione.

La misura si applica indistintamente a tutti i soggetti portatori di handicap: non è necessario indicare l’Isee.Lo sconto sull’Iva viene effettuato in fase di acquisto. Se si compra in un negozio fisico occorre presentare la certificazione medica. Se si compra tramite e-commerce occorre seguire le istruzioni specificate da ciascun servizio. Se le istruzioni non sono presenti sul sito è necessario contattare il servizio clienti prima di effettuare l’acquisto.

La detrazione del 19% sull’Irpef avviene in un momento successivo, ovvero in fase di dichiarazione dei redditi. Per ottenerla è necessario presentare:

  • la certificazione rilasciata dalla commissione medica che attesta uno stato di disabilità permanente;
  • la certificazione della propria Asl di riferimento che attesta il riconoscimento dello stato di disabilità;l
  • a ricevuta o la fattura che comprovano l’acquisto del dispositivo digitale.
Una-tantum
Mensile
Annuale

Fai una donazione una tantum

Fai una donazione mensilmente

Fai una donazione annualmente

Scegli un importo

€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00
€5,00
€15,00
€100,00

In alternativa inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazioneDona mensilmenteDona annualmente

Redazione

Writer & Blogger

Sponsor

Libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *